Seleziona una pagina

ARTICOLO RIVISTA SITI UNESCO

Umidità di risalita capillare nell’edilizia storica e tecnologia ‘a neutralizzazione di carica’
Un metodo innovativo nella ricerca di una soluzione definitiva al problema

In linea con la mission e in piena coerenza con gli obiettivi che l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO si è data nell’ottica di indirizzare e migliorare la capacità progettuale delle proprie realtà territoriali, con questo contributo vogliamo affrontare una problematica ben conosciuta da tutti coloro che, a vario titolo, si occupano di beni culturali e, in particolare, di patrimonio architettonico storico: l’umidità di risalita capillare nelle murature.

Questo fenomeno costituisce infatti uno dei problemi più gravi e più frequenti che – volenti o nolenti – committenti, progettisti ed esecutori quasi sempre si trovano a dover affrontare negli interventi di restauro su immobili e strutture di qualsiasi epoca. Come noto, i danni provocati dall’umidità alle murature, gli effetti negativi sulla fruibilità degli ambienti e sulla salubrità degli stessi hanno da sempre rappresentato un problema per la cui soluzione, in passato, si è ricorsi all’impiego di sistemi volti a contrastare e/o ridurre temporaneamente gli effetti della risalita, sistemi che tuttavia si sono rivelati il più delle volte inefficaci e, in ogni caso, non idonei a risolvere il problema in modo definitivo.

Ma proprio la mancanza di efficacia delle cosiddette “soluzioni tradizionali” ha, per converso, fornito lo stimolo per l’avanzamento della ricerca in ambito specialistico, con applicazioni sperimentali che già da alcuni anni – e precisamente a partire dal 2009 – hanno portato ad una soluzione tecnologica completamente originale e innovativa, e finalmente efficace, detta “a neutralizzazione di carica” o, più sinteticamente, “a neutralizzazione”.

Riteniamo dunque importante pubblicare, quale prezioso contributo alla ricerca scientifica, il seguente articolo a firma degli Architetti Tiziana Favaro (già funzionario della Soprintendenza BAP di venezia e laguna) e Francesco Trovò (Soprintendenza BAP di Venezia e laguna) – articolo in cui, dopo un’ampia ed esaustiva disamina sui principali metodi d’intervento contro l’umidità capillare sperimentati nel corso degli ultimi decenni, gli autori ci illustrano gli eccellenti risultati di un’applicazione della tecnologia a neutralizzazione in uno dei siti forse più probanti al mondo: una chiesa storica di Venezia!

Si ringraziano i Comitati UNESCO di Venezia per aver contribuito a monitorare e a certificare attraverso la società Arcadia Ricerche l’attendibilità e la scientificità degli esiti di verifica della Tecnologia a Neutralizzazione di Carica.

Articolo Rivista Siti – UNESCO

 

Leonardo Solutions
Domodry
Domodry professional Network
CNT - Charge Neutralization Technology
Casa Clima - KlimaHaus
Assorestauro